Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann (Beeple)

Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann è un’opera digitale garantita dal certificato NFT che si basa sulla tecnologia della blockchain.

Mike Winkelmann (Beeple), Everydays: the First 5000 Days, 21 febbraio 2021, formato digitale (jpg), 21,069 x 21,069 pixels (319,168,313 bytes), token ID: 40913, wallet address: 0xc6b0562605D35eE710138402B878ffe6F2E23807, smart contract address: 0x2a46f2ffd99e19a89476e2f62270e0a35bbf0756. Collezione privata

Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann

Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann (Beeple)
Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann (Beeple)

Mike Winkelmann (Beeple), Everydays: the First 5000 Days, 21 febbraio 2021, formato digitale (jpg), 21,069 x 21,069 pixels (319,168,313 bytes), token ID: 40913, wallet address: 0xc6b0562605D35eE710138402B878ffe6F2E23807, smart contract address: 0x2a46f2ffd99e19a89476e2f62270e0a35bbf0756. Collezione privata

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Video Art

Indice

Descrizione di Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann

L’opera creata da Mike Winkelmann, in arte Beeple, è una immagine digitale garantita da certificato NFT che, stampata a video, riproduce una composizione di 5000 immagini. Se osservata nel suo insieme, l’opera appare astratta e la superficie varia di luminosità a partire dall’angolo superiore di sinistra dove si trovano le immagini più chiare. I colori e i toni di intensificano quindi progressivamente verso l’angolo opposto, in basso a destra.

Interpretazioni e simbologia di Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann

Everydays: the First 5000 Days è un’opera d’arte digitale e unica, programmata da Mike Winkelmann, conosciuto professionalmente con lo pseudonimo di Beeple. L’opera è composta da 5000 immagini raccolte dall’artista con un preciso ordine cronologico e programmatico.

Le immagini raccolte da Beeple sono molto diverse tra loro e raffigurano personaggi e soggetti della cultura mediatica. Alcune ritraggono personaggi molto noti quali Jeff Bezos e Donald Trump. Altre invece sono digitalizzazioni di disegni cartacei realizzati a mano. Tutte le 5000 immagini sono disposte in ordine cronologico.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La celebre casa d’aste Christie’s, il 11 marzo 2022, ha venduto il token che costituisce l’opera per 69.346.250 $, partendo da una base d’asta di 100 dollari. Si tratta della prima opera d’arte digitale venduta da Christie’s. Vignesh Sundaresan, programmatore con sede a Singapore, ha acquistato Everydays utilizzando 42.329 Ether, una tipologia di criptovaluta della blockchain Ethereum. Considerando la quotazione raggiunta ognuna delle 5000 immagine ha raggiunto il valore di circa 15mila dollari.

Everydays, nel 2022, è così diventata la terza opera più costosa di sempre tra quelle vendute con l’autore in vita. Il primato spetta a Rabbit di Jeff Koons e a Portrait of an Artist (Pool with Two Figures) di David Hockney.

L’artista e la società. La storia dell’opera Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann

Mike Winkelmann completò Everydays: the First 5000 Days il 21 febbraio 2021. Beeple ha iniziato il progetto dell’opera il 1 ° maggio 2007 con la raccolta quotidiana di immagini digitali.

Mike Winkelmann il primo maggio del 2007, all’età di 25 anni, iniziò il percorso di raccolta delle immagini che avrebbe portato alla grande Everydays. Secondo la stampa che ha raccontato la sua storia Beeple iniziò con un disegno di suo zio Jim, soprannominato Uber Jay. Il ritratto si trova in alto e a sinistra dell’opera.

La CryptoArt

Vignesh Sundaresan, il proprietario dell’opera, ha fondato il progetto Metapurse NFT ed è un investitore in criptovalute. On line è conosciuto con noto con lo pseudonimo MetaKovan. L’operazione di acquisto da parte di Vignesh Sundaresan rientra in un progetto commerciale rivolto a lanciare l’utilizzo della criptovaluta prodotta dal programmatore. Inoltre, favorisce l’attività dell’artista, Beeple, creatore di altre opere certificate in NFT. Infatti queste opere digitali diventano esse stesse una forma di valuta e quelle di Beeple sono indicate come “B20 coins.” Per questo il lavoro di questo artista si può considerare cryptoart.

La vendita all’asta dell’opera è stata quindi definita una operazione di propaganda pubblicitaria a favore del lavoro di Beeple. Infatti la quotazione delle sue opere, al termine della copertura mediatica è crollata. La novità di questo tipo di mercato dell’arte, ancora molto limitato, è quella di rappresentare una sorta di mercato azionario in criptovalute sottoposto all’oscillazione delle operazioni degli investitori.

L’acquisto dell’opera da parte di Sundaresan costituisce un investimento rispetto al fatto che riceve i diritti di visualizzazione dell’opera d’arte. Una prima occasione in questo senso è la pubblicazione di Everydays: the First 5000 Days sul sito di un museo digitale presente nel “metaverso“. Il pubblico può osservare le opere attraverso un qualsiasi browser Web. Sundaresan però non riceve diritti d’autore.

La nascita delle opere d’arte garantite con certificato NFT ha suscitato un dibattito tra gli operatori del mondo dell’arte. Alcuni si sono schierati a favore di questa operazione indicandola come una possibile occasione di rinnovamento artistico. Altri, invece, hanno indagato attentamente il soggetto delle singole immagini e hanno scoperto che contengono contenuti razzisti e omofobi.

Beeple nella cultura mediatica

Beeple è da considerarsi anche un fenomeno della rete. Infatti, proprio grazie alla attività di crypyoArtist la sua identità sui social network è molto seguita. Nel 2022 su Instagram, si contano oltre due milioni di follower. La cultura mediatica inoltre, spesso associa il suo nome alla tecnologia degli NFT e la particolarità del suo carattere lo ha trasformato in un personaggio alternativo e fuori dal comune.

Intanto nelle sue interviste rivendica di avere poche competenze artistiche. Inoltre dichiara di non apprezzare il mondo sofisticato dell’arte e di avere un approccio naïf nella creazione delle sue opere.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann

Everydays: the First 5000 Days si può considerare un collage digitale. Infatti l’opera nel suo complesso è composta da 5000 immagini digitali raccolte da Winkelmann. Everydays: the First 5000 Days è associata al non-fungible token (NFT) che costituisce l’essenza della natura non teplicabile dell’opera. Il collage digitale se osservato a dimensione schermo appare astratto. Le singole immagini sono visibili se l’opera viene ingrandita a sufficienza. Winkelmann per creare la sua opera ha preso ispirazione dall’artista inglese Tom Judd.

La tecnica

L’opera digitale di Mike Winkelmann è in formato digitale JPEG e misura 21,069 × 21,069 pixels. La tecnologia utilizzata per programmare il certificato NFT dell’opera è definita blockchain, la stessa utilizzata per creare valuta digitale.

Il colore e l’illuminazione

Il colore è uno degli elementi determinanti anche per un’opera di cryptoart. Anzi, nel caso di opere come quella di Beeple che sono finalizzate alla visualizzazione di una immagine digitale, il colore torna alla sua funzione figurativa. Infatti ognuna delle 5000 immagini risulta essere la digitalizzazione di un disegno, una fotografia cartacea o uno scatto digitale della realtà. Inoltre il risultato del collage virtuale che compone l’opera totale tiene conto della risultante cromatica e tonale di ogni immagine. In questo modo si forma una gradazione cromatica che si intensifica in corrispondenza dell’angolo inferiore destro.

Lo spazio

L’analisi della componente spaziale del dipinto, nel caso della visualizzazione totale di Everydays, porta a considerare l’opera come una immagine astratta bidimensionale. In questo modo la composizione non prevede la resa virtuale della tridimensionalità come nel caso di una immagine realistica. Invece, si possono considerare le singole immagini come campiture di colore e tono diversi che nell’insieme contribuiscono alla gradazione di colore che crea il pattern visivo.

La composizione e l’inquadratura

Everydays: the First 5000 Days di Mike Winkelmann (Beeple) è una immagine virtuale di proporzioni quadrate. La sua struttura compositiva è molto semplice e risulta dall’organizzazione delle singole foto nello spazio delimitato dell’immagine a video. La progressione della gradazione tonale procede dal chiaro, in prossimità dell’angolo superiore sinistro, verso il maggior scuro, verso l’angolo inferiore destro. Si crea quindi una sfumatura in obliquo che segue la disposizione delle immagini assemblate.

Articolo correlato

Scatole di Campbell’s soup di Andy Warhol

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Andrea Concas, Crypto arte. Tutto quello che devi sapere su NFT, Blockchain e arte digitale, Piemme, 2021, Formato: EPUB con DRM, EAN: 9788858526941
  • Filippo Annunziata, Andrea Conso, NFT. L’arte e il suo doppio. Non fungible token: l’importanza delle regole, oltre i confini dell’arte, Montabone, 2021, EAN: 9788832275490
  • Roberto Garavaglia, Tutto sugli NFT. Crypto art, token, blockchain e loro applicazioni, Hoepli, Collana: Business & technology, 2022, EAN: 9788836008339
  • Mike Winkelmann, Beeple: Everydays, the First 5,000 Images, Cernunnos, 2022, EAN: 9781419756917, ISBN-10 ‏ : ‎ 141975691, ISBN-13 ‏ : ‎ 978-1419756917

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 12 maggio 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Mike Winkelmann (Beeple) intitolate:

  • Everydays: the First 5000 Days

Leggi La vita e tutte le opere di Mike Winkelmann (Beeple)

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Mike Winkelmann (Beeple), Everydays: the First 5000 Days, sul sito della casa d’aste Christie’s. Beeple su Instagram

Grazie per aver consultato ADO

ADO content