Composizione con grigio e ocra di Piet Mondrian

Composizione con grigio e ocra di Piet Mondrian è un dipinto astratto realizzato con uno stile minimale dal maestro olandese.

Piet Mondrian, Composizione con grigio e ocra (Composition with Grid #1), 1918, olio su tela, 80,2 x 49,9 cm. Houston, The Museum of Fine Art

Descrizione

Una trama di linee rette molto spesse crea rettangoli di diverse proporzioni e misure. Le linee nere risultano poco compatte a causa della degradazione della superficie dipinta. All’interno delle forme geometriche il colore crea campiture bidimensionali e piatte. Inoltre, l’ocra risulta scurito in alcune zone. Infine, le campiture azzurre sono più compatte e di toni leggermente diversi.

Interpretazioni e simbologia

Mondrian creò un linguaggio minimale di segni che chiamò Neo-Plasticismo. I suoi dipinti come Composizione in azzurro e ocra sono l’espressione della sua esigenza di spiritualità intima ed essenziale.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Composizione con grigio e ocra di Piet Mondrian

Piet Mondrian fu un importante esponente della pittura astratta. Infatti, la sua ricerca, iniziata con opere figurative, lo portò a progettare opere completamente prive di figurazione. L’artista fu spinto da una profonda motivazione spirituale che lo portò a fondare il Neo-Plasticismo. La sua filosofia spirituale era, infatti, guidata da una grande esigenza di essenzialità. Per questo limitò gli elementi del suo linguaggio alla linea retta e a pochi colori. In Composizione con grigio e ocra, Mondrian non ha ancora raggiunto il minimalismo di opere quali Composizione con rosso, giallo e blu. Gli elementi sono comunque molto essenziali, spesse linee rette orizzontali e verticali, forme geometriche, due colori e campiture bidimensionali.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

La tecnica

Composizione con grigio e ocra è un dipinto ad olio. Sulla tela, Mondrian, tracciò semplici linee nere che creano forme rettangolari. Al loro interno il colore è accuratamente steso senza creare sfumature o lasciare segni di pennellate.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto di Mondrian risulta prevalentemente freddo poiché è maggiore la quantità di azzurro-grigio. Le parti in ocra determinano un equilibrio di toni caldi distribuiti uniformemente tra i rettangoli grigio-azzurro. Inoltre, i contrasti sono importanti in assenza di una struttura tridimensionale dello spazio. L’azzurro e l’ocra creano contrasti di tipo luminoso e complementare, di temperatura cromatica e di saturazione. Infatti, l’ocra risulta più brillante del suo complementare.

Approfondisci con le altre opere di Piet Mondrian intitolate: Ritmo di linee nere, Albero grigio, Albero rosso, Il melo in fiore, Composizione in blu, grigio, e rosa, Composizione n° 10, Composizione in linea, secondo stato, Oceano 5, Evoluzione, Composizione con rosso, giallo e blu, Victory Boogie Woogie.

Lo spazio

Composizione con grigio e ocra è un dipinto astratto che non presenta una interpretazione tridimensionale dello spazio. La struttura compositiva è, quindi, risolta sulla superficie della tela e trasforma il dipinto in oggetto visivo. L’alternanza di azzurro e di ocra permette di creare una sensazione di avanzamento e di arretramento, delle campiture, nei confronti dell’osservatore.

La composizione e l’inquadratura

La trama di linee rette e di campiture rettangolari crea una superficie uniforme ed equilibrata. Prevalgono, comunque, i toni di azzurro-grigio.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Piet Mondrian, Composizione con grigio e ocra, sul sito del The Museum of Fine Art di Houston.