Cacciata dei diavoli da Arezzo di Giotto

La Cacciata dei diavoli da Arezzo di Giotto illustra l’episodio nel quale il Santo riporta la concordia nella città toscana.

Giotto, Cacciata dei diavoli da Arezzo, 1295-1299 circa, affresco, 270 x 230. Assisi, Basilica superiore

Indice

Descrizione dell’affresco Cacciata dei diavoli da Arezzo di Giotto

Francesco è inginocchiato e prega a sinistra nel dipinto. Il confratello invece è rivolto verso l’alto e intima ai diavoli di lasciare la città. Sulla sinistra compare una maestosa cattedrale gotica. A destra invece le mura racchiudono le case di Arezzo. I diavoli intanto si affollano sopra il centro abitato.

Interpretazioni e simbologia della Cacciata dei diavoli da Arezzo di Giotto

Giotto dipinse 28 episodi che raccontano Le Storie di San Francesco. La cacciata dei diavoli da Arezzo è la scena numero dieci. Giotto con un compagno si trovò ad Arezzo. Il Santo vide alcuni diavoli che esultavano librandosi sopra la città toscana creando scompiglio. Francesco disse quindi al suo compagno di scacciarli nel nome di Dio. Così i diavoli scomparvero sentendo le grida del frate.

Forse ti interessa anche Hive Tattoo Art Gallery Milano la galleria d’arte per giovani artisti emergenti di Fedez. Leggi tutto…

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Cacciata dei diavoli da Arezzo fa parte delle storie di San Francesco che si trovano nella Basilica Superiore di Assisi.

La storia dell’opera Cacciata dei diavoli da Arezzo di Giotto

L’opera risale al 1295 – 1299 e fu realizzata probabilmente da un giovane Giotto insieme ad aiuti.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile dell’affresco Cacciata dei diavoli da Arezzo di Giotto

Le opere di Giotto sono caratterizzate da profonde innovazioni stilistiche che anticiparono la pittura Rinascimentale.

Nel dipinto si osservano edifici rappresentati con l’uso di una elementare prospettiva. I corpi poi assumono la tridimensionalità del volume grazie al chiaroscuro. Infine i visi e i corpi esprimono reali emozioni. La scena si arricchisce anche di particolari e dettagli.

La tecnica

La Cacciata dei diavoli da Arezzo è un dipinto ad affresco e misura 270 X 230 cm.

Il colore e l’illuminazione

Nel dipinto di Giotto la città e la cattedrale sono evidenziate da colori chiari e caldi. Inoltre le abitazioni sono colorate con toni pastello. I diavoli invece molto scuri e grigi si confondono contro il cielo. Infine i due francescani sono dipinti con toni grigi e bruni che riproducono il colore del loro saio.

Lo spazio

Il centro abitato e la cattedrale assumono un aspetto solido grazie all’uso della prospettiva intuitiva. Le costruzioni paiono incastrate le une sulle altre secondo i canoni medioevali. La città appare quindi come un centro affollato di edifici e torri.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto presenta dimensioni e proporzioni simili alle altre opere della serie. Inoltre l’inquadratura si avvicina al formato quadrato e racchiude un’ampia veduta della città.

La struttura compositiva è poggiata sulla diagonale che sale da sinistra in basso. Infatti su questa direttrice sono ancorate le figure di San Francesco, del frate e dei diavoli.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Elisabeth Crouzet Pavan, Inferni e paradisi. L’Italia di Dante e Giotto, 2007, Fazi Collana: Le terre, EAN: 9788881128334
  • Alessandro Tomei, Giotto. La pittura, 2016, Giunti Editore Collana: Dossier d’art, EAN: 9788809991729

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 10 novembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giotto intitolate:

Le storie di San Francesco

  1. Omaggio dell’uomo semplice
  2. San Francesco dona il mantello al povero
  3. Sogno delle armi
  4. Preghiera in San Damiano
  5. San Francesco rinuncia ai beni terreni
  6. Sogno di Innocenzo III
  7. La conferma della Regola
  8. Apparizione di san Francesco su un carro di fuoco
  9. Il Presepe di Greccio
  10. Cacciata dei diavoli da Arezzo
  11. Miracolo della sorgente

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giotto, Cacciata dei diavoli da Arezzo, sul sito della Basilica superiore di Assisi.