Battaglia dei Centauri di Michelangelo

La Battaglia dei Centauri di Michelangelo fu realizzata dallo scultore in età giovanile durante la sua formazione presso il giardino di San Marco a Firenze.

Michelangelo, Battaglia dei Centauri, 1490-1492 circa, marmo, 80,5 x 88 cm. Firenze, Museo di Casa Buonarroti

Indice

Descrizione di Battaglia dei Centauri di Michelangelo

Nel bassorilievo di Michelangelo sono scolpite molte figure umane maschili in atteggiamento di lotta. I personaggi sono organizzati in fasce sovrapposte.

In quella al centro, a partire da sinistra, un uomo anziano solleva un grosso masso squadrato e sembra scagliarlo. È poi scolpito un uomo a figura intera con il corpo in torsione verso destra. Un gruppo di uomini è quindi impegnato in una lotta. I loro arti sono intrecciati nella foga dell’azione e risulta difficile separarli. Un combattente, raffigurato di spalle, trascina un altro uomo afferrandolo per i capelli. Lo stesso è stretto alla vita da un terzo uomo che a sua volta stringe col braccio destro le spalle di un gruppo di due figure. Si tratta di una figura femminile che strozza col braccio un uomo che tenta di liberarsi dalla stretta.

Nella fascia bassa sono scolpite le vittime della battaglia. Un combattente sconfitto è seduto e si ripara la testa. Si vede poi un centauro ferito e un uomo che sta cadendo. Infine due lottatori combattono e uno dei due cerca di colpire con un sasso l’avversario.

Interpretazioni e simbologia di Battaglia dei Centauri di Michelangelo

Due biografi del passato, Condivi e Vasari avanzano due interpretazioni diverse rispetto al soggetto del rilievo di Michelangelo. Condivi indicò come soggetto il Ratto de Deianira e la zuffa de Centauri. Invece Vasari indicò la Battaglia di Ercole coi Centauri.

Gli esperti contemporanei propendono per l’interpretazione di Giorgio Vasari. A supporto di questo soggetto è la presenza di figure femminili che si intravedono in alto a sinistra e a destra, dietro una figura maschile in primo piano.

Altri storici dell’arte sono poi convinti che l’ispirazione per la scena provenga da le favole di Igino, Teseo in Dante, Teseo contro i centauri, o il ratto di Ippodamia da parte del centauro Eurito durante le sue nozze con Piritoo. Questo fatto causò proprio lo scontro fra Centauri e Lapiti e viene descritto ne Le Metamorfosi di Ovidio (libro XIII).

La Battaglia dei centauri è anche detta Centauromachia.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Battaglia dei centauri di Michelangelo è conservata presso casa Buonarroti di Firenze.

L’artista e la società. La storia dell’opera Battaglia dei Centauri di Michelangelo

Gli studiosi hanno attribuito con certezza la scultura a Michelangelo che scolpì la Battaglia dei centauri intorno al 1492.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Battaglia dei Centauri di Michelangelo

Testo in preparazione

La tecnica

La Battaglia dei centauri è un altorilievo in marmo di 80,5 centimetri di altezza 88 cm di larghezza.

La luce sulla scultura

Testo in preparazione

Rapporto con lo spazio

Testo in preparazione

La struttura

Testo in preparazione

Articolo correlato

Lotta tra centauro e lapita di Fidia

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Pierluigi De Vecchi, La Cappella Sistina, Milano, Rizzoli, 1999, ISBN 88-17-25003-1
  • Antonio Forcellino, Michelangelo. Una vita inquieta, 2007, Laterza, Collana: Economica Laterza, EAN: 9788842084761
  • Benjamin Blech, Roy Doliner, I segreti della Sistina. Il messaggio proibito di Michelangelo, 7 aprile 2010, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli, Collana: Saggi, EAN: 9788817061704
  • Alberto Angela, Viaggio nella Cappella Sistina, Milano, Rizzoli, 2013. ISBN 978-88-17-07841-2
  • Frank Zöllner, Christof Thoenes, Michelangelo. Tutte le opere di pittura, scultura e architettura, 2017, Taschen, Collana: Bibliotheca Universalis, EAN: 9783836563819
  • Giulio Busi, Michelangelo. Mito e solitudine del Rinascimento, 20 novembre 2018, Mondadori, Collana: Oscar storia, EAN: 9788804705611

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 18 dicembre 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Michelangelo intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Michelangelo

Consulta la pagina dedicata alla scultura di Michelangelo, Battaglia dei Centauri, sul sito del Museo di Casa Buonarroti di Firenze.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content