Autoritratto di Pablo Picasso. Una immagine dell’artista già quasi in chiave cubista

L’Autoritratto di Pablo Picasso, dipinto nel 1907 e conservato a Praga, è una sintesi, non ancora pienamente cubista, del volto dell’artista.

Pablo Picasso, Autoritratto, 1907, olio su tela, cm 50 x 46. Praga, Narodni Galerie

Il primo piano, incorniciato dalla piccola tela rettangolare, è occupato dal volto di Pablo Picasso. Indossa una giacca chiara con sotto una camicia bianca abbottonata fino all’ultimo bottone. L’immagine molto pulita e composta di un genio artistico che fu, invece, un esempio di irregolarità e di furore esistenziale. Gli occhi grandi, e sinteticamente rappresentati, guardano oltre la tela direttamente negli occhi lo spettatore. È uno sguardo intenso e deciso che sembra ribadire con forza la sua volontà di demolire la tradizione figurativa occidentale.

I caratteri fisionomici nell’autoritratto di Pablo Picasso sono forti e decisi

Spicca la sintesi e la grandezza del naso, la grande dimensione dell’orecchio destro. La bocca è sottile e serrata in modo determinato. La scriminatura dei capelli è resa con pennellate parallele che creano una capigliatura densa e ordinata verso destra. I tratti sono sottolineati con uniche pennellate nere che creano dei segni semplici e geometrici intorno al volto. Anche le parti del viso sono sintetizzate e rese geometriche per comporre un viso allungato e ristretto verso il basso. Nella semplice sintesi formale questo ritratto di Pablo Picasso risulta, però, molto espressivo. Gli occhi grandi fissi e spalancati, la bocca fermamente chiusa, rendono efficacemente il carattere del maestro. Il fondo è bruno, sfumato e dipinto in modo veloce. L’incarnato tendente all’arancio con qualche lumeggiatura nella parte sinistra del dipinto.

Lo spazio è ristretto alla rappresentazione dell’Autoritratto di Pablo Picasso che si staglia sullo sfondo. È già presente, la sintesi delle forme e, in basso, nell’abbigliamento, un principio di frantumazione dello spazio pittorico. Questo stratagemma, utilizzato per rappresentare la quarta dimensione del tempo, è chiaramente visibile nel ritratto realizzato per Ambroise Vollard.

Consulta la pagina dedicata al dipinto Autoritratto di Pablo Picasso, sul sito della Národní Galerie di Praga