Autoritratto di Francesco Hayez

L’Autoritratto di Francesco Hayez custodito presso la Galleria Tadini di Lovere rappresenta un pegno d’affetto nei confronti della nipote Carlotta Martinolli.

Autoritratto di Francesco Hayez, post 1881, olio su tela, 51 x 63 cm. Lovere (BG), Galleria Tadini

Indice

Descrizione dell’Autoritratto di Francesco Hayez

Francesco Hayez si ritrae come un uomo in età avanzata dall’espressione pensosa. Hayez è rivolto a sinistra mentre lo sguardo è rivolto a destra, oltre l’osservatore. Il maestro indossa un abito nero che copre interamente il busto. Il viso segnato dal tempo è incorniciato in basso da una folta barba bianca mentre il capo è coperto da un semplice berretto nero. Il fondo è verde scuro e privo di arredi.

Interpretazioni e simbologia dell’Autoritratto di Francesco Hayez

Questo autoritratto fu probabilmente un pegno affettivo di Francesco Hayez nei confronti della nipote Carlotta Martinolli. Questo legame familiare è testimoniato anche da altre opere donate da Hayez alla famiglia come scritto nelle lettere tra la nipote e l’artista. Secondo le testimonianze scritte Hayez promise l’Autoritratto a Carlotta e al marito Enrico Banzolini già nel 1871. La data precisa di consegna del dipinto non è però nota agli storici. Nel 1872 Hayez realizzò un dipinto per Angiolina Rossi, quindi l’Autoritratto per la famiglia Zucchi Calderara e in seguito la versione ufficiale che l’artista donò nel 1878 all’Accademia di Venezia.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Esami 2020-2021

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

L’opera di Francesco Hayez è custodita presso la galleria Tadini di Lovere in provincia di Bergamo.

L’artista e la società. La storia dell’Autoritratto di Francesco Hayez

Fu dipinto dopo il 1881 quando l’artista era ormai prossimo ai 90 anni. La sua fama in quegli anni era ormai molto riconosciuta.

L’Autoritratto della Galleria d’Arte Moderna di Milano

Autoritratto di Francesco Hayez custodito presso la Galleria d'Arte Moderna di Milano
Autoritratto di Francesco Hayez custodito presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano

Hayez Francesco, Autoritratto, post 1881 – ante 1899, olio su tela, 39.5 x 53.5. Milano, Polo Arte Moderna e Contemporanea. Galleria d’Arte Moderna

Alberto Robiati di Milano donò il dipinto di Hayez nel 1971 alla Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Hayez Francesco, Autoritratto, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano e sul sito dei Beni Culturali della Regione Lombardia.

Esistono altri autoritratti del Francesco Hayez che lo raffigurano con diverse età.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile dell’Autoritratto di Francesco Hayez

Francesco Hayez fu il più importante artista aderente al Romanticismo italiano. Le sue opere infatti rappresentarono un simbolo di orgoglio nazionalista come il famoso Bacio dipinto in diverse versioni.

La sua pittura è caratterizzata da una attenta descrizione dei particolari e dalla puntuale descrizione delle figure. Inoltre si colgono alcune influenze che derivano dall’arte del Rinascimento come una certa idealizzazione dei personaggi. Hayez prima di approdare alla pittura romantica dipinse opere neoclassiche di tematica storica e mitologica.

L’Autoritratto di Francesco Hayez è un olio su tela di modeste dimensioni, 51 cm di larghezza per 63 cm di altezza.

Articolo correlato

Autoritratto di Jacques-Louis David

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • F. Mazzocca (a cura di), Francesco Hayez. Ediz. illustrata, Silvana (5 novembre 2015) Collana: Cataloghi di mostre, ISBN-10: 8836632343 ISBN-13: 978-8836632343
  • Francesco Leone, Fernando Mazzocca, Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini. Catalogo della mostra (Forlì, 9 febbraio-16 giugno 2019). Ediz. a colori, Silvana Collana: Arte, 13 febbraio 2019, EAN: 9788836641437
  • F. Mazzocca (a cura di), Romanticismo. Catalogo della mostra (Milano, 26 ottobre 2018-17 marzo 2019). Ediz. a colori, Silvana (29 ottobre 2018) Collana: Arte, ISBN-10: 8836641008 ISBN-13: 978-8836641000

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 16 febbraio 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Hayez Francesco intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Hayez Francesco

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Artista, Titolo, sul sito della Galleria Tadini di Lovere (BG) e sul sito dei Beni Culturali della Regione Lombardia.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera