Sacra Famiglia di Agnolo Bronzino

La Sacra Famiglia di Agnolo Bronzino è un dipinto a tema religioso del maestro manierista esposto presso la National Gallery of Art di Washington D. C.

Agnolo Bronzino, Sacra Famiglia, 1527-1528 circa, olio su tavola, 101.3 x 78.7 cm. Washington D. C., National Gallery of Art

Indice

Descrizione del dipinto Sacra Famiglia di Agnolo Bronzino

Gesù Bambino è seduto in primo piano mentre in basso San Giovannino osserva verso il devoto e indica il piccolo con il braccio sinistro. La Madonna è in secondo piano mentre San Giuseppe si trova dietro di lei e guarda verso i due bambini. Infine un’anziana donna si regge ad un bastone sulla sinistra e guarda Gesù con occhi amorevoli. Lo sfondo è neutro e scuro mentre in primo piano Gesù sembra poggiare su una superficie naturale e verde.

Interpretazioni e simbologia della Sacra Famiglia di Agnolo Bronzino

Il tema religioso della Sacra Famiglia fu rappresentato da molti artisti. È infatti un concetto tipico della dottrina cristiana e comprende le figure di Gesù Maria e Giuseppe. Nella cristianità infatti fu utilizzata l’immagine della Sacra Famiglia per rappresentare i valori della famiglia umana. Da notare il viso particolarmente giovane di San Giuseppe quasi imberbe.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Probabilmente il dipinto era parte della collezione Capponi di Firenze. Il conte Contini Bonacossi di Firenze ne fu poi il proprietario. La Samuel H. Kress Foundation lo acquistò poi nel 1937 e nel 1939 lo donò alla National Gallery of Art Washington D.C. negli Stati Uniti d’America.

La storia dell’opera Sacra Famiglia di Agnolo Bronzino

L’artista dipinse quest’opera tra il 1527 e il 1528 circa intorno all’età di 25 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile della Sacra Famiglia di Agnolo Bronzino

Agnolo di Cosimo è conosciuto come Agnolo Bronzino spesso chiamato solamente il Bronzino. L’artista passò tutta la vita Firenze e fu allievo di Jacopo Pontormo. Gli storici quindi considerano il Bronzino un importante manierista dai gusti molto raffinati. I suoi dipinti sono caratterizzati da una grande eleganza e da atmosfere distaccate. I personaggi inoltre sono interpretati con realismo ma a volte le loro fisionomie sono idealizzate ed estremamente regolari. Il Bronzino dipinse anche figure religiose e soggetti allegorici.

La tecnica

La Sacra Famiglia di Agnolo Bronzino è un olio su tavola di 101.3 x 78.7 cm.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto presenta colori caldi e luminosi in primo piano mentre lo sfondo è completamente in ombra. Il colore che emerge in modo più evidente è il rosso dell’abito della Vergine seguito dal verde del suo velo e dal blu scuro del mantello. L’illuminazione proviene dall’alto e da sinistra e rivela le tre figure in primo piano. In secondo piano la Vergine è illuminata nella parte sinistra mentre in quella destra si nota un leggero chiaroscuro. Infine una debole illuminazione mette in risalto San Giuseppe sulla sinistra.

Lo spazio

Lo spazio nel quale è ambientata la scena non è definito e lo sfondo non riporta alcun particolare. La profondità è quindi limitata ai personaggi rappresentati sui tre piani.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è di forma rettangolare con una inquadratura verticale. I bordi dell’immagine tagliano le figure dell’anziana donna a sinistra e di San Giuseppe a destra. Il corpo di Gesù Bambino è disposto poi su una linea obliqua che sale dall’angolo in basso a sinistra. Anche dall’angolo in basso a destra sale una linea che collega San Giovannino, Gesù e la Madonna. Infine una terza linea obliqua collega i volti dell’anziana donna e di San Giuseppe. Nella metà superiore del dipinto si forma un quadrato compositivo che comprende i volti dei quattro personaggi.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Antonio Paolucci, Bronzino. Ediz. illustrata, 2002, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, EAN: 9788809026421
  • C. Falciani, A. Natali, Bronzino. Pittore e poeta alla corte dei Medici. Catalogo della mostra (Firenze, 24 settembre 2010-23 gennaio 2011), 2010, EAN: 9788874611539
  • Antonio Geremicca, Agnolo Bronzino. «La dotta penna al pennel dotto pari», Universitalia, Collana: Horti Hesperidum. Monografie, 2013, EAN:9788865073407, ISBN:8865073403
  • Agnolo Bronzino: The Muse of Florence, New Academia Publishing, LLC, 2014 EAN:9780991504770, ISBN:0991504771

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 13 ottobre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Agnolo Bronzino intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Agnolo Bronzino, Sacra Famiglia, sul sito del National Gallery of Art di Washington D. C.