Ritratto di Baldassarre Castiglione di Raffaello Sanzio

Il Ritratto di Baldassarre Castiglione dipinto da Raffaello è un esempio di introspezione psicologica dell’intellettuale.

Raffaello Sanzio, Ritratto di Baldassarre Castiglione, 1515-1516, olio su tavola trasportato su tela, 75 x 65 cm. Parigi, Musée du Louvre

Indice

Descrizione del Ritratto di Baldassarre Castiglione di Raffaello Sanzio

Il busto di Baldassarre Castiglione è rivolto verso sinistra mentre il suo volto è rappresentato leggermente di tre quarti quasi frontalmente. Lo sguardo, invece è diretto verso destra, oltre lo spettatore e sembra guardare un punto molto lontano. La sua espressione è molto sicura e rivela una intelligenza molto brillante. Castiglione indossa un abbigliamento molto ricco, una abito con inserti di pelliccia molto voluminosi verso l’attaccatura delle maniche e un cappello molto elaborato. Al collo un fazzoletto bianco termina sotto la folta barba che incornicia l’intero volto. Lo sfondo del tutto privo di dettagli e non si osservano arredi o altri elementi dell’ambiente.

Interpretazione del Ritratto di Baldassarre Castiglione di Raffaello Sanzio

I motivi sono una grande qualità pittorica e, poi, la fama del personaggio ritratto. Baldassarre Castiglione fu un personaggio molto in vista nella cultura italiana del primo Cinquecento. Scrisse “Il cortegiano” nel 1528, un manuale del perfetto uomo di corte rinascimentale. Raffaello nel ritratto di Baldassarre Castiglione unisce una grande indagine psicologica del personaggio ad una forte idealizzazione della fisionomia. Inoltre nel libro si afferma un ideale di perfezione che può essere paragonato a quello perseguito dalla pittura di Raffaello.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il ritratto dell’intellettuale si trova al Musée du Louvre di Parigi

L’artista e la società. La storia del Ritratto di Baldassarre Castiglione di Raffaello Sanzio

Il Ritratto di Baldassarre Castiglione risale al 1515-1516.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del Ritratto di Baldassarre Castiglione di Raffaello Sanzio

Il Ritratto di Baldassarre Castiglione è realizzato con la consueta tecnica pittorica di Raffaello. La stesura di colore è sfumata per rendere al meglio la tessitura delle stoffe e l’incarnato. Il modellato del personaggio, rispetto al volto, è morbido e idealizzato, non si colgono segni profondi di espressione o di età. L’abbigliamento del notabile è dipinto con estremo realismo. Soprattutto la pelliccia è stata estremamente curata da Raffaello per ottenere una resa luminosa del morbido pelo dell’animale. Raffaello fu l’artefice di fisionomie ideali e classiche, che raggiunsero il massimo della perfezione formale nelle sue Madonne.

Il colore e l’illuminazione

I colori sono molto limitati ed essenziali. L’abito di Baldassarre Castiglione ha le maniche in pelliccia ed è descritto in modo molto realistico. I materiali di pregio, sono, infatti, perfettamente riprodotti. Raffaello ha dato una grande importanza allo sguardo del protagonista che risulta meditativo e colto.

Il dipinto ha un tono generale caldo e tendente al bruno. Pare, quasi, monocromatico se non fosse per il rosa dell’incarnato e l’azzurro penetrante degli occhi. Il capricapo, le maniche dell’abito e il colletto sono quasi neri. La pelliccia di un grigio perla morbido e vellutato. Le parti scure dell’abito creano un forte contrasto con il resto della figura e danno movimento ritmico alla sua massa. La luce è ideale e diffusa, non crea ombre nette e proviene da sinistra, in alto. Una leggera ombra del Castiglione si proietta verso il lato destro del dipinto.

Lo spazio

Lo spazio tridimensionale, è limitato al primo piano nel quale si trova rappresentato il protagonista del ritratto di Raffaello. La profondità, tra la figura ritratta e lo sfondo, è di pochi metri, vista l’ombra proiettata sul muro.

La composizione e l’inquadratura

Il formato dell’opera è rettangolare e il primo piano è interamente dedicato al busto del Castiglione. Infatti, gran parte della figura del personaggio occupa il dipinto. Baldassarre Castiglione è raffigurato contro una parete o un fondo ideale e il resto del corpo si intuisce oltre il bordo inferiore del dipinto probabilmente seduto. Il ritratto ha una composizione centrale e, nonostante la figura sia rivolta a sinistra ha una simmetria compositiva di masse e volumi ben equilibrata.

Il centro psicologico di attenzione è il volto di Baldassarre Castiglione, sebbene non guardi direttamente verso lo spettatore. Al centro delle diagonali del dipinto si trova l’attaccatura del collo del personaggio. Questa accortezza stabilizza molto il ritratto realizzato da Raffaello. L’intero ritratto si può, poi, racchiudere in una piramide compositiva con la base nel braccio di sinistra piegato di Baldassarre Castiglione. A sinistra, invece, a partire dalle due mani del personaggio, i lati del triangolo salgono lungo il suo braccio sinistro e il profilo della sua schiena.

Articolo correlato

Ritratto di Urbano VIII di Gian Lorenzo Bernini

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975
  • Sylvia Ferino Pagden, M. Antonietta Zancan, Raffaello. Catalogo completo, Firenze 1989.
  • John Shearman, Studi su Raffaello, edizione italiana a cura di Barbara Agosti e Vittoria Romani, Electa, Milano 2007
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2
  • Mario Dal Bello, Raffaello. Le madonne, Libreria Editrice Vaticana, 2012, EAN: 9788820987237
  • Antonio Forcellino, Raffaello. Una vita felice, 2 luglio 2009, Laterza, Collana: Economica Laterza, EAN: 9788842087472
  • Eugenio Gazzola, La Madonna Sistina di Raffaello. Storia e destino di un quadro, Quodlibet 2013
  • Claudio Strinati, Raffaello, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2016, EAN: 9788809994218
  • Claudio Strinati, Raffaello. Ediz. a colori, 2016, Scripta Maneant, EAN: 9788895847498

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 13 marzo 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Raffaello Sanzio intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Raffaello Sanzio

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raffaello Sanzio, Ritratto di Baldassarre Castiglione, sul sito del Musée du Louvre di Parigi.

Chiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure la biografia dell’artista? Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it gli aggiornamenti saranno pubblicati esclusivamente sul sito. Non inviamo materiali tramite e-mail.

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.

Una risposta a “Ritratto di Baldassarre Castiglione di Raffaello Sanzio”

I commenti sono chiusi.