Presentazione di Gesù al tempio di Raffaello

Presentazione di Gesù al tempio di Raffaello è una tavoletta esposta alla Galleria degli Uffizi di Firenze che fa parte della Predella della Pala degli Oddi.

Raffaello Sanzio, Presentazione di Gesù al tempio, 1502-1503, tempera grassa su tavola, 27 x 150 cm. Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana

Descrizione della Presentazione di Gesù al tempio Pala Oddi di Raffaello

Al centro della tavoletta dipinta da Raffaello si trova Simeone che prende tra le mani Gesù Bambino. A sinistra si trova invece Giuseppe che accompagna la Vergine e Gesù. Il Santo è pesantemente abbigliato con un vestito lungo di colore giallo, un mantello grigio e un cappello dalla foggia cinquecentesca. La Vergine indossa il tradizionale abito rosso coperto da un mantello blu scuro. I suoi capelli biondi e lunghi sono poi raccolti in una acconciatura semplice che lascia scoperto il viso. Gesù poggia su una base quadrata sostenuta da un piedistallo a forma di vaso e molto decorato. A sinistra alcuni uomini conversano mentre a destra sono presenti tre donne. Infine la presentazione si svolge all’interno di uno spazio colonnato chiuso da un’arcata cieca. Invece ai lati due brani di paesaggio fanno da sfondo ai gruppi di astanti.

Analisi della Presentazione di Gesù al tempio di Raffaello

Raffaello Sanzio è noto per essere uno dei più importanti artisti del Rinascimento italiano. Nacque nel 1483 e morì nel 1520 lasciando una eredità che fu portata avanti dai suoi allievi il più importante dei quali fu Giulio Romano. La sua pittura è considerata un ideale di equilibrio formale e bellezza ideale. Per questo fu presa ad esempio nelle Accademie di Belle Arti fino a metà dell’800. Raffaello inoltre fu nella vita un artista elegante e raffinato molto amato dalle corti dei sovrani rinascimentali.

La Presentazione al tempio di Raffaello è un dipinto realizzato con velature di colori ad olio su una tavoletta di 27 x 150 cm di dimensione.

Il primo piano sul quale sono distribuiti i personaggi è caratterizzato da colori caldi. Infatti i toni saturi e brillanti delle tuniche si alternano al colore ocra delle colonne. Il paesaggio di fondo invece è più freddo e risolto con il blu intenso del cielo e verde scuro per le colline.

La scena è ambientata all’interno di uno spazio architettonico rappresentato in modo prospettico. Oltre le arcate di fondo inoltre si apre un esteso paesaggio. La scena è risolta tutta sul primo piano e i personaggi occupano una limitata profondità.

La tavoletta dipinta da Raffaello è di forma rettangolare e presenta uno sviluppo orizzontale. La distribuzione delle figure orientata verso il centro determina infine una composizione centrale.

Presentazione di Gesù al tempio del Guercino

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975
  • Sylvia Ferino Pagden, M. Antonietta Zancan, Raffaello. Catalogo completo, Firenze 1989.
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2
  • Mario Dal Bello, Raffaello. Le madonne, Libreria Editrice Vaticana, 2012, EAN: 9788820987237
  • Antonio Forcellino, Raffaello. Una vita felice, 2 luglio 2009, Laterza, Collana: Economica Laterza, EAN: 9788842087472
  • Eugenio Gazzola, La Madonna Sistina di Raffaello. Storia e destino di un quadro, Quodlibet 2013
  • Claudio Strinati, Raffaello, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2016, EAN: 9788809994218
  • Claudio Strinati, Raffaello. Ediz. a colori, 2016, Scripta Maneant, EAN: 9788895847498

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 10 febbraio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Raffaello intitolate:

Le Madonne di Raffaello

La Pala Colonna 1503 – 1505

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raffaello Sanzio, Presentazione di Gesù al tempio Pala Oddi, sul sito della Pinacoteca Vaticana di Città del Vaticano.