Natura morta di Armando Spadini

Natura morta di Armando Spadini è un’opera di piccole dimensioni che si può ammirare alla Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Armando Spadini, Natura morta, 1922, olio su tavola, 24 x 32.5 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione di Natura morta di Armando Spadini

Un piatto bianco è posato su un piano e al suo interno sono disposti dei piccoli pesci e dei frutti di mare.

Interpretazioni e simbologia di Natura morta di Armando Spadini

Armando Spadini è conosciuto soprattutto per i suoi paesaggi romani. Dipinse però anche alcune nature morte dal tono intimo e domestico.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

L’opera si trova all’interno della collezione Grassi, donata dalla proprietaria Nedda Grassi Mieli alla Galleria d’Arte Moderna di Milano nel 1960.

La storia dell’opera Natura morta di Armando Spadini

Armando Spadini realizzò la natura morta nel 1922 pochi anni prima della morte prematura avvenuta nel 1925. L’artista era nato a Firenze nel 1883.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Natura morta di Armando Spadini

Armando Spadini rimase sempre lontano dalle sperimentazioni delle Avanguardie Artistiche del primo Novecento. Ammirò molto la pittura impressionista e le figure dei dipinti di Renoir. In questo caso gli oggetti raffigurati sono resi con un realismo che gli storici attribuiscono propriamente allo stesso artista. Infatti Spadini dipinse con taglio intimo ma vivace la realtà che osservava intorno a lui.

La tecnica

L’opera di Armando Spadini è un piccolo olio dipinto su tavola di 24 x 32,5 cm.

Il colore e l’illuminazione

L’immagine presenta colori caldi sullo sfondo ma tendenti al grigio. All’interno del piatto gli alimenti sono però di colori più freddi e scuri soprattutto nella parte centrale.

Lo spazio

Il piatto è osservato dall’alto ed è disposto sopra ad un piano non identificato. Gli alimenti caduti dal piatto inoltre insieme alla leggera ombra di destra creano un maggiore senso di tridimensionalità e di articolazione tra il piano e il contenitore.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è di forma rettangolare e orizzontale mentre l’inquadratura racchiude esattamente al centro il piatto di forma ovale poiché è rappresentato di scorcio.

Articolo correlato

L’estate di Felice Carena

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • M. Fagiolo Dell’ArcoScuola romana: pittura e scultura a Roma dal 1919 al 1943, Roma, De Luca, 1986

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 28 giugno 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Armando Spadini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Armando Spadini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Armando Spadini, Natura morta, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera