Musa dormiente di Constantin Brâncuşi

Musa dormiente di Constantin Brâncuşi è il ritratto al limite dell’astrazione di una baronessa modella dello scultore

Constantin Brâncuşi, Musa dormiente, 1910, bronzo, 16 x 27,3 x 18,5 cm. Parigi, Musée National d’Arte Modern, Centre Pompidou

Musa dormiente di Constantin Brâncuşi

Musa dormiente di Constantin Brâncuşi
Musa dormiente di Constantin Brâncuşi

Constantin Brâncuşi, Musa dormiente, 1910, bronzo, 16 x 25 x 18 cm. Parigi, Musée National d’Arte Modern, Centre Pompidou

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Scuola di Parigi, Arte e bellezza femminile, Arte e donna nella pittura e nella scultura

Indice

Descrizione di Musa dormiente di Constantin Brâncuşi

Il viso modellato da Constantin Brâncuşi assume una forma sintetica, quasi astratta. Gli occhi sono appena segnati e paiono chiusi. Il naso invece è più evidente e in rilievo. La bocca assume l’aspetto di una fessura asimmetrica. I capelli, infine sono tracciati nell’ovale del viso, sul capo, e assumono l’aspetto di leggere increspature.

Interpretazioni e simbologia di Musa dormiente di Constantin Brâncuşi

La Muse endormie e il titolo originale in lingua francese della scultura di Brâncuşi. Il viso appoggiato su un lato evoca il sonno e la musa sembra dormire per via degli occhi chiusi. Il resto della fisionomia è appena accennato e il viso appare come una maschera astratta. Il titolo poi, evoca un ricordo classico di figura femminile ispiratrice delle arti.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Muse endormie di Constantin Brancusi si trova a Parigi al Musée National d’Arte Modern ospitato presso il Centre Pompidou, custodita con numero d’inventario AM 1374 S. Il Barone Renée Irana Frachon lo donò al museo nel 1963.

L’artista e la società. La storia dell’opera Musa dormiente di Constantin Brâncuşi

La Muse endormie di Constantin Brâncuşi risale al 1910 e fu realizzata dallo scultore rumeno all’età di circa 34 anni. Brâncuşi nacque nel 1876 a Royaume de Roumanie e morì nel 1957 in Francia. La scultura è firmata con una scritta incisa, S.AR. : C.Brancusi.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Musa dormiente di Constantin Brâncuşi

Brâncuşi giunse a Parigi nei primi anni del Novecento e prese subito contatto con gli esponenti delle Avanguardie. Presto sintetizzò il suo linguaggio plastico elaborato a partire dalle influenze di tradizioni culturali extraeuropee. Questo atteggiamento detto Primitivismo ispirò altri artisti tra i quali Pablo Picasso.

La tecnica

La Muse endormie di Constantin Brâncuşi è una fusione in bronzo di 16 x 27,3 x 18,5 cm. Lo scultore caratterizzò le sue sculture variando alcuni parametri formali quali dimensioni, simmetria e superficie. Rispetto a quest’ultimo, rifinì il metallo con effetto lucido o patinato per mettere in risalto alcune parti dell’opera. Nel caso de La musa dormiente, solo i capelli presentano effetti patinati mentre il resto del volto invece è lucido e levigato.

La luce sulla scultura

La superficie della scultura di Constantin Brâncuşi è lucida e riflette la luce creando una effetto smaterializzante. Invece la fessura della bocca e i capelli risultano più scuri e suggeriscono un maggior peso del materiale. Si crea così un contrasto materico che valorizza la lucentezza del viso.

Rapporto con lo spazio

La testa della Musa poggia su un lato quindi si offre parzialmente alla vista dell’osservatore. Per poter vedere quindi la sua metà superiore l’opera deve essere in posizione inferiore rispetto a chi la guarda.

La struttura

La scultura è compresa in una forma ovale che poggia su una base. Il viso appena accennato è simmetrico, solo la fessura della bocca presenta una minima asimmetria.

Articolo correlato

La musa metafisica di Carlo Carrà

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Collection art moderne – La collection du Centre Pompidou, Musée national d’art moderne , sous la direction de Brigitte Leal, Paris, Centre Pompidou, 2007

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 28 marzo 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Constantin Brâncuşi intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Constantin Brâncuşi

Consulta la pagina dedicata alla scultura di Constantin Brâncuşi, Musa dormiente, sul sito del Musée National d’Arte Modern, Centre Pompidou di Parigi.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content