La signora con l’Ulster di Giuseppe De Nittis

La signora con l’Ulster di Giuseppe De Nittis ritrae una giovane donna che indossa un abito ricercato e assume una posa elegante come solito nei dipinti dell’artista.

Giuseppe De Nittis, La signora con l’Ulster, 1882, pastello su tela, 117 x 89 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione de La signora con l’Ulster di Giuseppe De Nittis

La protagonista del dipinto è una giovane donna in piedi all’aperto, rivolta a destra. La modella indossa un lungo cappotto chiaro. Inoltre porta sul capo un grande cappello blu, fermato sotto il mento da un nastro annodato. La giovane poi stringe con entrambe le mani un ombrellino che fa passare sulla schiena con una posa elegante e disinvolta. Sulla sfondo infine è accennato un paesaggio naturale con la chioma di un grande albero.

Interpretazioni e simbologia de La signora con l’Ulster di Giuseppe De Nittis

Il ritratto dipinto da Giuseppe De Nittis raffigura una giovane donna che probabilmente è una delle tante modelle parigine dell’artista. Il termine “ulster” indica così il modello del cappotto alla moda indossato dalla giovane. Infatti si tratta di un abito di tradizione irlandese dalla linea semplice ed essenziale che arriva fino al ginocchio. Si chiude poi a doppio petto ed è stretto in vita da una cintura.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Esami 2020-2021

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto fa parte della collezione Grassi che dal 1960 si trova alla Galleria d’Arte Moderna di Milano grazie alla donazione di Nedda Grassi Mieli.

La storia dell’opera La signora con l’Ulster di Giuseppe De Nittis

Giuseppe De Nittis nacque Barletta nel 1846 e si trasferì a Parigi nel 1867. Dopo aver conosciuto artisti e intellettuali della città partecipò ai Salon parigini. Nel 1874 espose alcune tele presso lo studio del fotografo Nadar in occasione della prima esposizione impressionista. L’opera è del 1882, anni nei quali De Nittis era già famoso a Parigi. L’artista morirà però due anni dopo nel 1884 a Saint Germain en Laye a causa di un ictus celebrale.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de La signora con l’Ulster di Giuseppe De Nittis

De Nittis, già giovane studente presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, si staccò dall’ambito della pittura di Morelli e Palizzi per fondare la scuola di Resina. Si avvicinò con altri così alla pittura macchiaiola e quindi alle sperimentazioni impressioniste pur tenendo nei suoi dipinti sempre presente la figura e in particolare quella femminile. Infatti nel dipinto, la giovane donna è rappresentata con abile descrizione degli abiti e della fisionomia. Lo sfondo invece è appena accennato e assume un valore di sola impressione visiva.

La tecnica

L’opera di De Nittis è un pastello su tela di 117 X 89 cm.

Il colore e l’illuminazione

L’opera presenta colori chiari e la superficie è quasi totalmente ricoperta dai diversi toni di verde che suggeriscono l’ambiente naturale. In basso il verde è più scuro mentre in alto la chioma dell’albero vira verso il giallo. La figura della giovane invece è messa in evidenza dal contrasto di luminosità tra l’abito e il cappello blu scuro e il cappotto di colore ocra molto chiaro.

Lo spazio

Il ritratto della giovane a mezza figura si staglia nettamente contro il paesaggio appena accennato e descritto solamente nelle foglie, in secondo piano.

La composizione e l’inquadratura

L’opera è di forma rettangolare e l’inquadratura verticale valorizza la figura della giovane donna ritagliandola contro lo sfondo brillante del paesaggio. Alla verticale della figura infine si contrappone l’ombrellino portato sul retro del corpo in obliquo, che la rende più dinamica.

Articolo correlato

La Signora Martelli a Castiglioncello di Giovanni Fattori

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Fernando Mazzocca, De Nittis, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2015, EAN: 9788809782440
  • Christine Farese Sperken, Giusy Caroppo, Edoardo Trisciuzzi, Giuseppe De Nittis. Barletta, Palazzo della Marra. Catalogo generale, Adda, Collana: Arti figurative, 2016, EAN: 9788867172825
  • Maria Luisa Pacelli, Barbara Guidi, Pinet Hélène (a cura di), Mary Archer (traduttrice), De Nittis e la rivoluzione dello sguardo, Fondazione Ferrara Arte, 2019, EAN: 9788889793527
  • Christine Farese Sperken, Giuseppe De Nittis. Da Barletta a Parigi, Schena Editore, 2020, EAN: 9788868062293

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 28 luglio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giuseppe De Nittis intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Giuseppe De Nittis

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giuseppe De Nittis, La signora con l’Ulster, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera