Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai

Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai fu un’artista lituana naturalizzata in Italia che a Roma si legò all’artista Mario Mafai.

Antonietta Raphaël Mafai, Giuliana, 1942, scultura in bronzo e pasta di vetro, cm 34,5 x 23 x 27. Genova, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione della scultura Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai

La scultura di Antonietta Raphaël Mafai rappresenta il viso di una giovane donna che guarda verso l’alto con le labbra semiaperte. La protagonista ha il volto tondo e i capelli raccolti in alto da una coda che cade verso la sua destra e arriva fino al collo.

Interpretazioni e simbologia di Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai

Il ritratto è forse quello della figlia Giulia.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Gam di Genova acquistò la scultura intitolata Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai presso la galleria Profumo e Fuselli di Genova nel 1949. Attualmente la statua è inserita nella raccolta intitolata “Le collezioni Ferrero Rombo”.

La storia dell’opera Giuliana di Antonietta Raphaël Mafaii

Antonietta Raphaël Mafai nacque a Kovno in Lituania probabilmente nel 1895. Quest’opera risale invece al 1942 quando l’artista aveva ormai 47 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile dell’opera Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai

Il viso della ragazza riprodotta nella scultura di Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai è modellata con forme semplici e sintetiche.

La tecnica

Giuliana di Antonietta Raphaël Mafai è una scultura in bronzo e pasta di vetro. Misura 34,5 x 23 x 27 cm.

La luce sulla scultura

Il volto della giovinetta è rivolto verso l’alto e quindi la luce ambientale rivela tutte le forme e crea ombre nette sotto le sopracciglia, alla base del naso e tra le labbra. Questi chiaroscuri quindi permettono di evidenziare i connotati della giovane. I capelli invece sono resi come una massa uniforme e quindi dai chiaroscuri più tenui.

Rapporto con lo spazio

La piccola scultura è modellata in ogni sua parte ma offre la completa visione frontalmente.

La struttura

Il Ritratto di Giuliana poggia su una base quadrata sulla quale si imposta il tronco del collo che sostiene l’ovale della testa.

Articolo correlato

Ritratto di fanciulla di Felice Casorati

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Giuseppe Appella, Antonietta Raphaël. Catalogo generale della scultura, Allemandi, Collana: Varia, 2016, EAN: 9788842223672

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 17 marzo 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Antonietta Raphaël Mafai intitolate:

  • Giuliana

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Antonietta Raphaël Mafai, Giuliana, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Genova.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content