Cosa vedere a Milano quartiere Isola

Il Quartiere isola a Milano ha una lunga storia di tradizione popolare e accanto a edifici liberty e moderni convive l’architettura contemporanea e green.

Il quartiere Isola di Milano è diventato negli anni Duemila un centro contemporaneo di cultura, di tecnologia e attività green. La recente riqualificazione architettonica ha trasformato Isola in un polo avanzato di sperimentazione urbana.



È considerato uno dei più bei quartieri di Milano e le sue attrattive sono piazza Gae Aulenti, la Biblioteca degli alberi (parco pubblico), il Bosco Verticale, la Stazione Garibaldi.



Stazione di Milano Porta Garibaldi

Stazione di Milano Porta Garibaldi

La stazione Porta Garibaldi è attiva dal 5 novembre 1961 e sostituisce la vecchia stazione di Porta Nuova. Eugenio Gentili Tedeschi, Giulio Minoletti, Mario Tevarotto, Sergio Bonamico, Franco e Guido Gigli e Dante Jannicelli sono gli architetti che hanno progettato il fabbricato viaggiatori, costruito dal 1961 al 1963.

Le Torri Garibaldi, che dominano la stazione, ospitavano inizialmente gli uffici della direzione regionale di Trenitalia e delle Ferrovie dello Stato. Ora dopo una riqualificazione architettonica, ospitano la sede centrale italiana di Maire Tecnimont SpA.


Piazza Gae Aulenti

Piazza Gae Aulenti a Milano

Piazza Gae Aulenti è rialzata di 6 metri rispetto al piano stradale è di forma circolare con un diametro di 100 metri. Si trova nel quartiere Isola, di fronte alla stazione ferroviaria di Porta Garibaldi. Inaugurata l’8 dicembre 2012.


L’architetto argentino César Pelli ha progettato la piazza come completamento dei grattacieli che si affacciano su di essa.

Sulla piazza si affacciano tre torri ecosostenibili:
La Torre UniCredit, 31 piani
La Torre B: 21 piani
La Torre C: 11 piani

Approfondisci sul sito dei Beni Culturali della Regione Lombardia.


IBM Studios

IBM Studios a Milano nel quartiere Porta Garibaldi

Piazza Gae Aulenti 10

L’architetto Michele De Lucchi ha disegnato il progetto e la realizzazione è di Italiana Costruzioni che ha impiegato più di un anno con un costo di circa 22-23 milioni di euro. L’inaugurazione è avvenuta il 20 luglio 2015. Si tratta di un centro polifunzionale con un auditorium, un asilo nido e uno spazio per meeting e eventi. Attualmente è proprietà della IBM.


Torre UniCredit

Torre UniCredit a Milano in Porta Garibaldi

Piazza Gae Aulenti, Milano

La Torre progettata dall’architetto argentino César Pelli è alta 231 metri alla guglia ed è quindi il grattacielo più alto d’Italia, inaugurato l’11 febbraio 2014. La guglia a forma di spirale ha un’altezza di circa 80,5 metri ed è stata assemblata con l’aiuto di un potente elicottero il 15 ottobre 2011. La superficie è riverstita di led che permettono diversi pattern luminosi.


Parco Biblioteca degli alberi (BAM)

Parco Biblioteca degli alberi (BAM) di Milano a Porta Garibaldi

Via Gaetano de Castillia, 28, 20124 Milano MI

Il parco Biblioteca degli Alberi è stato disegnato dallo studio olandese Inside Outside|Petra Blaisse e realizzato da COIMA per conto del Comune di Milano. Il parco fa parte del nuovo progetto urbanistico di Porta Nuova. Occupa 10 ettari di verde e offre un’ampia collezione botanica, è l’unico esempio in Italia di giardino botanico metropolitano. L’area verde offre percorsi fitness e culturali. Di particolare interesse sono i percorsi botanici.

Approfondisci sul sito ufficiale del BAM


Bosco Verticale

Bosco Verticale a Milano nel quartiere Isola

Torre De Castillia: via De Castillia, Milano
Torre Confalonieri: via Confalonieri, Milano

Il Bosco Verticale è il soprannome dato a un complesso di due palazzi residenziali a torre che si trovano ai margini del quartiere Isola a Milano. Gli architetti Stefano Boeri, Gianandrea Barreca e Giovanni La Varra hanno progettato gli edifici che sono stati costruiti dal 2009 al 2014 e inaugurati il 10 ottobre 2014. Il complesso rappresenta un importante esempio di riforestazione metropolitana.


Il complesso è stato presentato come un esempio di biocompatibilità e di lavoro di gruppo in occasione dell’Expo di Milano del 2015.


Le due torri ospitano più di duemila specie tra alberi e arbusti distribuite sui quattro prospetti che trasformano gli edifici in un bosco metropolitano.



La gestione del verde è delegata ad una ditta di giardinieri specializzati che intervengono tre volte all’anno e i proprietari non possono intervenire modificando gli invasi di terra.


L’irrigazione delle piante è gestita da un impianto di filtraggio che recupera le acque del riscaladamento e del condizionamento.


I numeri del verde


Nel Bosco Verticale sono presenti
711 alberi, 5 000 arbusti di grandi dimensioni, 15 000 piante perenni e ricadenti Nel complesso la vegetazione sospesa comprende l’equivalente di due ettari (20 000 m²).


Gli alberi sono ancorati attraverso un sistema di cavi elastici che permettono la loro libera crescita.



Il quartiere Isola a Milano

Isola si trova a nord di Porta Garibaldi che fino al 1860 era detta Porta Comasina. In origine era un borgo agricolo sviluppato ai lati dell’antica strada Comasina diventata dal 1878 Corso Como. Il toponimo Isola era molto frequente nelle campagne lombarde irrigate e a volte indicava le cascine.



Chiesa di Santa Maria alla Fontana

Piazza Santa Maria alla Fontana, 11, Milano

Chiesa di Santa Maria alla Fontana a Milano nel quartiere Isola

La Chiesa di Santa Maria alla Fontana è un santuario mariano, cioè dedicato alla Madonna. Carlo II d’Amboise governatore di Milano nel periodo di Luigi XII di Francia, dopo essere stato guarito dall’acqua della fonte considerata curativa, fece costruire l’edificio nel 1507 per curare i malati. Nel 1982 l’archivista Grazioso Sironi scoprì un contratto del 17 marzo 1508 che indica l’architetto Giovanni Antonio Amadeo come progettista. Nel 1922 la chiesa è stata riprogettata e ricostruita dagli architetti Griffini e Mezzanotte.


La fonte miracolosa

Dalla fonte sotterranea che si trova alla base del Santuario di Santa maria alla Fontana sgorgava acqua considerata curativa per artrosi e artriti. Nell’Ottocento, un incendio scoppiato in una fabbrica di bitume ha inquinato la falda. Ora è alimentata dall’acqua dell’acquedotto cittadino.



Architettura razionalista nel quartiere Isola a Milano

Casa Comolli-Rustici

Casa Comolli-Rustici a Milano, quartiere Isola

Via Guglielmo Pepe 32 all’angolo con via Cola Montano 1, Milano

Casa Comolli-Rustici è un edificio destinato a uso reisdenziale e si trova nel quartiere dell’Isola. Gli architetti Lingeri e Terragni lo progettarono in stile razionalista e fu costruito dal 1934 al 1938.


Casa Ghiringhelli

Casa Ghiringhelli a Milano nel quartiere Isola

Piazzale Lagosta, 2, Milano

Casa Ghiringhelli si trova nel quartiere Isola. Gli architetti Lingeri e Terragni hanno progettato l’edificio in stile razionalista che fu costruito dal 1934 al 1935.


Casa Toninello

Casa Toninello a Milano nel quartiere Isola

Via Perasto, 3, Milano

Casa Toninello si trova nel quartiere Isola su progetto degli architetti Pietro Lingeri e Giuseppe Terragni, La costruzione su realizzata dal 1933 al 1935. Rappresenta un esempio interessante di architettura razionalista utilizzata in ambito residenziale.


Arte nel quartiere Isola a Milano

Fondazione Sozzani

Corso Como, 10, 20154 Milano

Carla Sozzani fondò la galleria di Corso Como 10 a Milano nel 1990 nel cortile interno di un edificio industriale con l’intento di promuovere la cultura e l’arte contemporanea in tutte le sue forme. Nel 2016 nasce la Fondazione Sozzani da un progetto della fondatrice per la diffusione di fotografia, arte, design e moda.

Vai al sito della Fondazione Sozzani


L’isola dell’arte

L’isola dell’arte è una zona del quartiere Isola che offre luoghi d’incontro, mostre, gallerie, spazi aperti e street art promosso dal Il Distretto Isola del Commercio. L’isola dell’arte corrisponde al cuore del quartiere e promuove iniziative di aggregaione e diffusione della tradizione gastronomica.

Vai al sito di Isola dell’Arte


Casa della Memoria

Via Federico Confalonieri, 14, Milano

Casa della Memoria è un hub culturale nel quale hanno sede cinque associazioni. La loro mission è quella di promuovere i valori di libertà e democrazia fondanti del vivere civile. Inoltre Casa della Memoria ricorda e studia gli eventi che hanno portato alla democrazia in Italia. Lo studio milanese di architettura Baukuh ha progettato l’edificio tra il 2013 e il 2015. Presso casa della Memoria si tengono eventi gratuiti in rete con altre strutture della zona.

Vai al sito di Casa della Memoria


La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!


Grazie per aver consultato ADO

ADO content

Manca qualcosa? Scrivici e lo segnaleremo su questa pagina. redazione@analisidellopera.it

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci