Buoi a Pietramala di Telemaco Signorini

Buoi a Pietramala di Telemaco Signorini ritrae un angolo della località che sorge nei pressi di Fiorenzuola, un comune in provincia di Firenze in Italia.

Telemaco Signorini, Buoi a Pietramala, 1890, olio su tela, 58.5 x 65 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione di Buoi a Pietramala di Telemaco Signorini

Due buoi bianchi sono fermi e aggiogati ad un carretto al centro di una strada di campagna. Accanto a loro un contadino seduto li trattiene con due corde legate al palco delle corna.

Interpretazioni e simbologia di Buoi a Pietramala di Telemaco Signorini

I soggetti agresti e contadini furono al centro del lavoro dei pittori Macchiaioli. Signorini inoltre dipinse anche soggetti sociali legati al carcere e al mondo della detenzione psichiatrica.

Pietramala è una frazione del comune di Firenzuola un comune della provincia di Firenze in Toscana.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Nedda Grassi Mieli nel 1960 donò la sua collezione alla Gam di Milano. L’opera di Signorini si trova quindi presso il Museo milanese nel percorso che raccoglie la collezione Grassi.

La storia dell’opera Buoi a Pietramala di Telemaco Signorini

Signorini nacque nel 1835 e dipinse questa piccola tela nel 1890 in età matura, intorno ai 55 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Buoi a Pietramala di Telemaco Signorini

Telemaco Signorini fu tra i più importanti artisti del gruppo dei Macchiaioli. La sua pittura infatti ricorda le sperimentazioni dei francesi della Scuola di Barbizon e intende rappresentare la natura dal vero. Inoltre utilizzò la macchia e campiture piatte sperimentando una tecnica più adatta alla resa realistica.

La tecnica

L’opera di Telemaco Signorini è un olio ad impasto su tela di 58.5 x 65 cm.

Il colore e l’illuminazione

L’opera è dipinta con colori scuri. Infatti il verde profondo e il bruno prevale sul paesaggio. In basso inoltre spiccano i buoi bianchi mentre il contadino si confonde con la panchina e il prato. In alto invece il cielo è arrossato dai colori del tramonto.

Lo spazio

La prospettiva che risulta dall’immagine non è rigorosamente geometrica. Inoltre il punto di vista dell’osservatore si trova più alto della scena. La stradina dopo aver traversato il primo piano curva verso il fondo è viene coperta dai cespugli. Questa scelta compositiva porta comunque lo sguardo verso il gruppo di abitazioni sul fondo.

La composizione e l’inquadratura

Il paesaggio dipinto da Signorini è di forma rettangolare ma di proporzioni vicine al quadrato. L’inquadratura infatti non descrive l’ampiezza del paesaggio ma valorizza la sovrapposizione di quinte naturali verso l’alto della tela. Infine la struttura compositiva è movimentata dai profili curvi degli alberi e del paesaggio che si ritrovano sul primo piano nei bordi della carreggiata.

Articolo correlato

Il riposo (carro rosso) di Giovanni Fattori

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Telemaco Signorini e la pittura in Europa. Catalogo della mostra (Padova, 19 settembre 2009-31 gennaio 2010), Marsilio, Collana: Cataloghi, 2009, EAN: 9788831798402
  • Tiziano Panconi, Telemaco Signorini, Catalogo generale ragionato delle opere dipinte, Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli, Pistoia, 2019, ISBN-A10.979.12200/51149

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 5 agosto 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Telemaco Signorini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Telemaco Signorini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Buoi a Pietramala, Telemaco Signorini, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Richiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure chiedi di completare la biografia dell’artista. Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.

Una risposta a “Buoi a Pietramala di Telemaco Signorini”

I commenti sono chiusi.