Mostre in calendario

Analisidellopera - Mostre in calendario

Mostre più importanti allestite sul territorio nazionale. Informazioni utili per preparare la visita alla mostra, il catalogo e le schede di alcune opere.

Mostre a Firenze

Verrocchio, il maestro di Leonardo

Verrocchio, il maestro di Leonardo
Verrocchio, il maestro di Leonardo

Palazzo Strozzi a Firenze dal 9 marzo al 14 luglio 2019 – Piazza degli Strozzi, 50123 Firenze FI

ORGANIZZATA DA: Fondazione Palazzo Strozzi e Musei del Bargello con la National Gallery of Art, Washington DC. A CURA DI: Francesco Caglioti e Andrea De Marchi. La mostra è dedicata a uno dei maestri protagonisti del Rinascimento italiano. Si tratta della prima retrospettiva dedicata a Verrocchio che illustra gli esordi di Leonardo e un panorama della firenze artistica tra il 1460 e il 1490 circa. Si possono, così, ammirare 120 opere tra dipinti, sculture e disegni che provengono dalle più importanti collezioni del mondo. In mostra opere di Domenico del Ghirlandaio, Sandro Botticelli, Pietro Perugino e Leonardo da Vinci.

Consulta le schede delle opere in mostra

  • Titoli in preparazione

Andrea De Marchi (a cura di), Verrocchio, il maestro di Leonardo, 1° ed. 2019, Cataloghi / CATALOGHI, 978-88-297-0033-2 La scheda del catalogo sul sito dell’editore

Vai al sito della mostra Verrocchio, il maestro di Leonardo

Mostre a Reggio Emilia

ANTONIO FONTANESI e la sua eredità. Da Pellizza da Volpedo a Burri

ANTONIO FONTANESI e la sua eredità. Da Pellizza da Volpedo a Burri - Palazzo dei Musei a Reggio Emilia dal 06 aprile al 14 luglio 2019
ANTONIO FONTANESI e la sua eredità. Da Pellizza da Volpedo a Burri – Palazzo dei Musei a Reggio Emilia dal 06 aprile al 14 luglio 2019

Palazzo dei Musei a Reggio Emilia dal 06 aprile al 14 luglio 2019 – via Spallanzani, 1 42121

Organizzata da: Musei Civici di Reggio Emilia Fondazione Torino Musei-Galleria d’arte moderna Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza. A cura di Virginia Bertone, Elisabetta Farioli, Claudio Spadoni. Una importante antologica allestita in occasione dei duecento anni dalla nascita di Antonio Fontanesi, un grande interprete del paesaggio ottocentesco. I curatori ricostruiscono il percorso artistico di Fontanesi attraverso opere che provengono da musei e collezioni italiane. Per illustrare il contesto dell’epoca sono esposte opere di opere di Vittore Grubicy, Leonardo Bistolfi, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Angelo Morbelli. Inoltre, sono rappresentati gli artisti che rivisitano Fontanesi negli anni Venti del Novecento: Carlo Carrà, Felice Casorati e Arturo Tosi. L’ultima sezione documenta i contributi critici di Roberto Longhi e poi di Francesco Arcangeli che collega all’artista i lavori del dopoguerra di Ennio Morlotti, Mattia Moreni, Pompilio Mandelli e Alberto Burri con le sue ricerche materiche.

Consulta le schede delle opere in mostra

Vai al sito della mostra ANTONIO FONTANESI e la sua eredità

Mostre a Milano

JEAN AUGUSTE DOMINIQUE INGRES. La vita artistica ai tempi dei Bonaparte

Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone
Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone

Palazzo Reale a Milano – Piazza del Duomo, 12, 10122 – Milano dal 12 marzo al 23 giugno 2019.

Organizzazione: Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale, Civita. A cura di Florence Viguier. comitato Scientifico Adrien Goetz, Stéphane Guégan, Frédéric Lacaille, Isabella Marelli e Gennaro Toscano L’importanza delle opere di Ingres nel panorama della cultura europea tra il 1780 e il 1820. Inoltre emerge il ruolo di Milano come sede di una grande capitale dell’Europa Napoleonica.

Consulta le schede delle opere in mostra

  • Titoli in preparazione

Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone, a cura di Florence Viguier-Dutheil, Stéphane Guégan, , 1° ed. 2019 Marsilio ed., 978-88-317-8673-7 La scheda del catalogo sul sito dell’editore

Vai al sito della mostra JEAN AUGUSTE DOMINIQUE INGRES

Antonello da Messina

Antonello da Messina a Milano
Antonello da Messina a Milano

Palazzo Reale a Milano dal 21 febbraio al 2 giugno – Piazza del Duomo, 12, 10122 – Milano

Regione Siciliana e il Comune di Milano-Cultura con la produzione di Palazzo Reale e Mondo Mostre Skira, curata da Giovanni Carlo Federico Villa. La mostra è dedicata ad uno dei protagonisti del Quattrocento siciliano e italiano. Si tratta di un evento unico a livello internazionale dedicato al più grande ritrattista del tempo. Si possono vedere 20 opere delle 35 conosciute dell’artista. In mostra anche gli schizzi di Giovan Battista Cavalcaselle, conoscitore ottocentesco di Antonello da Messina.

Consulta le schede delle opere in mostra

Antonello da Messina, 2019, Skira, Arte antica. Cataloghi, ISBN:
885723927 La scheda del catalogo sul sito dell’editore

Vai al sito della mostra Antonello da Messina

Mostre a Ferrara

BOLDINI E LA MODA

Boldini e la moda
Boldini e la moda

Palazzo dei Diamanti a Ferrara – Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949

Dal 16 Febbraio al 02 Giugno 2019 – Aperto tutti i giorni, dalle 9.00 alle 19.00 Aperto anche Pasqua, Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno

Organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna-Museo Giovanni Boldini di Ferrara. A cura di Barbara Guidi con la collaborazione di Virginia Hill. Per la prima volta, viene messo in evidenza il legame tra Giovanni Boldini e la nascente industria della moda verso la quale l’artista esercitò una certa influenza. Boldini, tra Ottocento e Novecento fu il ritrattista d’eccezione delle élite cosmopolite della Belle Époque. Si possono ammirare quasi centrotrenta opere tra dipinti, disegni e incisioni di Boldini. Inoltre dipinti di Degas, Manet, Sargent, Seurat, Blanche ed Helleu. Sono esposti interessanti abiti d’epoca, libri e accessori preziosi. L’allestimento è articolato in sezioni tematiche, caratterizzate da citazioni di letterati vicini al mondo della moda: da Charles Baudelaire a Oscar Wilde, da Marcel Proust a Gabriele D’Annunzio

Consulta le schede delle opere in mostra

  • Titoli in preparazione

Boldini e la moda, a cura di B. Guidi, Fondazione Ferrara Arte, 2019, 9788889793497

Vai al sito della mostra BOLDINI E LA MODA

Mostre a Forlì

OTTOCENTO. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini

OTTOCENTO. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini
OTTOCENTO. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini

Musei San Domenico a Forlì dal 9 Febbraio 2019 al 16 Giugno 2019

A cura di Fernando Mazzocca e Francesco Leone. Un confronto fra le esperienze artistiche dell’Ottocento italiano come Macchiaioli e Divisionismo che si posero come alternative all’arte ufficiale e accademica. In mostra opere che fecero scandalo e altre acquistate dallo Stato Italiano. In mostra opere di Hayez, Domenico e Gerolamo Induno, Pompeo Molmenti, Faruffini, Cesare Maccari, Muzzioli, Costa, Fattori, Signorini, Lega, Lojacono, Patini, De Nittis, Boldini, Zandomenenghi, Corcos, Tito, Mancini, Previati, Morbelli, Pellizza da Volpedo, Michetti, Segantini, Sartorio, Balla, Boccioni, e scultori come Vela, Cecioni, Bazzaro, Butti, Monteverde, Gemito, Troubetzkoy, Bistolfi, Canonica.

Consulta le schede delle opere in mostra

Fernando Mazzocca, Francesco Leone, Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini. Catalogo della mostra (Forlì, 9 febbraio-16 giugno 2019). Ediz. a colori, Silvana, 13/02/2019, EAN:9788836641437

Vai al sito della mostra OTTOCENTO. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini

Mostre a Torino

I macchiaioli. Arte italiana verso la modernità

Galleria d’Arte Moderna di Torino dal 26 ottobre 2018 al 24 marzo 2019

Galleria d'Arte Moderna di Torino – “I macchiaioli. Arte italiana verso la modernità” dal 26 ottobre 2018 al 24 marzo 2019


A cura di: Cristina Acidini, Virginia Bertone. Coordinamento tecnico-scientifico: Silvestra Bietoletti, Francesca Petrucci. La mostra documenta il periodo artistico che va dalle sperimentazioni degli anni Cinquanta alle opere compiute degli Sessanta dell’Ottocento, in Italia. Sono esposte opere dei principali artisti della macchia quali Cristiano Banti, Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Odoardo Borrani. Accanto ai maestri della macchiacompaiono opere di scuole regionali quali la Scuola di Rivara (Carlo Pittara, Ernesto Bertea, Federico Pastoris e Alfredo D’Andrade) e la Scuola dei Grigi (Serafino De Avendaño, Ernesto Rayper).

Consulta le schede delle opere in mostra